dida gram. 2, Il soggetto e il predicato

By 27 Oct 08:42
19 slides
1
Il soggetto: che cos'èNell’analisi logica, il soggetto (dal latino subiectum ‘che sta sotto, che è alla base’) è l’elemento della frase a cui si riferisce il predicato, con il quale concorda nel numero, nella persona e nel genere.
2
Il soggetto: che cosa può indicare, 1Può indicare:

– la persona o la cosa che compie l’azione nelle frasi con verbo attivo

Renzo ama Lucia

Il martello colpì il chiodo
3
Il soggetto: che cosa può indicare, 2– la persona o la cosa che subisce l’azione nelle frasi con verbo passivo o riflessivo

Luca si fa la barba

La casa è stata arredata molto bene da Anna
4
Il soggetto: che cosa può indicare, 3– la persona o la cosa a cui è riferita una qualità, una condizione nelle frasi con predicato nominale

I tuoi colleghi sono molto gentili

Quell’auto è elettrica
5
Da cosa può essere svolta la funzione di soggetto nella frase, 1Qualsiasi categoria grammaticale può svolgere la funzione di soggetto; quelle più usate sono il nome e il pronome

Chiara si sveglia presto

Lui lava sempre i piatti
6
Da cosa può essere svolta la funzione di soggetto nella frase, 2ma anche l’aggettivo sostantivato, l’infinito sostantivato e la proposizione soggettiva

Il bello regnava nel Rinascimento

Scrivere è la mia attività preferita

È giusto che studi
7
Da cosa può essere svolta la funzione di soggetto nella frase, 3Perfino l’articolo, la preposizione, la congiunzione, l’avverbio e l’interiezione possono fare da soggetto, in frasi in cui si parla della loro funzione grammaticale (allora per maggiore chiarezza vengono messi tra virgolette o in corsivo)

«La» è l’articolo femminile

«Per» è usato nel complemento di mezzo

E si può usare anche a inizio di frase

Troppo è un avverbio molto diffuso

Oh può esprimere sorpresa
8
Il soggetto sottinteso, 1Il soggetto può essere sottinteso in diversi casi:

– quando è un pronome personale

Resto a casa

Andate a riposarvi
9
Il soggetto sottinteso, 2– quando emerge dal contesto complessivo

Luca era felice. Il sole stava per tramontare sulla città e chiamò un taxi
10
Il soggetto sottinteso, 3– in una sequenza di proposizioni con lo stesso soggetto

Carlo si presentò in orario, controllò la situazione, telefonò a Luigi e infine prese la decisione.
11
Che posto occupa il soggettoDi solito il soggetto si trova prima del verbo, ma in alcuni casi può anche essere messo dopo:

– per evidenziare il soggetto

È stato Carlo
12
La sintassi della frase semplice - La frase semplice e il soggetto
13
Il predicato verbale, che cos'èIl predicato verbale è costituito da un qualsiasi verbo predicativo e può essere di forma attiva, passiva e riflessiva (verbi riflessivi), transitiva o intransitiva
14
Il predicato verbale: a cosa serveServe a esprimere lo stato del soggetto, una condizione o un’azione compiuta

Antonio lavora

Mio cugino è stato bocciato

Caterina si lava i capelli

Il treno parte dalla stazione di Milano centrale
15
I verbi ausiliari "essere" e "avere"I verbi essere e avere, nel predicato verbale, svolgono anche il ruolo di ausiliare

Mario è partito

Luigi ha scritto una lettera
16
La funzione predicativa del verbo "essere"Il verbo essere, in particolare, può avere funzione predicativa quando è usato con il significato di ‘stare’, ‘esistere’, ‘trovarsi’, ‘appartenere’ o è seguito da preposizione

Il direttore è nel suo ufficio

Le gemelle sono in camera.
17
La sintassi della frase semplice: il predicato verbale
18
La sintassi della frase semplice: il predicato nominale
19
Analisi logica di una frase con predicato di forma attiva

Slides in dida gram. 2, Il soggetto e il predicato

Nell’analisi logica, il soggetto (dal latino subiectum ‘che sta sotto, che è alla base’) è l’elemento della frase a cui si riferisce il predicato, con il quale concorda nel numero, nella persona e nel genere.
Può indicare: – la persona o la cosa che compie l’azione nelle frasi con verbo attivo Renzo ama Lucia Il martello colpì il chiodo
– la persona o la cosa che subisce l’azione nelle frasi con verbo passivo o riflessivo Luca si fa la barba La casa è stata arredata molto bene da Anna
– la persona o la cosa a cui è riferita una qualità, una condizione nelle frasi con predicato nominale I tuoi colleghi sono molto gentili Quell’auto è elettrica
Qualsiasi categoria grammaticale può svolgere la funzione di soggetto; quelle più usate sono il nome e il pronome Chiara si sveglia presto Lui lava sempre i piatti
ma anche l’aggettivo sostantivato, l’infinito sostantivato e la proposizione soggettiva Il bello regnava nel Rinascimento Scrivere è la mia attività preferita È giusto che studi
Perfino l’articolo, la preposizione, la congiunzione, l’avverbio e l’interiezione possono fare da soggetto, in frasi in cui si parla della loro funzione grammaticale (allora per maggiore chiarezza vengono messi tra virgolette o in corsivo) «La» è l’articolo femminile «Per» è usato nel complemento di mezzo E si può usare anche a inizio di frase Troppo è un avverbio molto diffuso Oh può esprimere sorpresa
Il soggetto può essere sottinteso in diversi casi: – quando è un pronome personale Resto a casa Andate a riposarvi
– quando emerge dal contesto complessivo Luca era felice. Il sole stava per tramontare sulla città e chiamò un taxi
– in una sequenza di proposizioni con lo stesso soggetto Carlo si presentò in orario, controllò la situazione, telefonò a Luigi e infine prese la decisione.
Di solito il soggetto si trova prima del verbo, ma in alcuni casi può anche essere messo dopo: – per evidenziare il soggetto È stato Carlo
Il predicato verbale è costituito da un qualsiasi verbo predicativo e può essere di forma attiva, passiva e riflessiva (verbi riflessivi), transitiva o intransitiva
Serve a esprimere lo stato del soggetto, una condizione o un’azione compiuta Antonio lavora Mio cugino è stato bocciato Caterina si lava i capelli Il treno parte dalla stazione di Milano centrale
I verbi essere e avere, nel predicato verbale, svolgono anche il ruolo di ausiliare Mario è partito Luigi ha scritto una lettera
Il verbo essere, in particolare, può avere funzione predicativa quando è usato con il significato di ‘stare’, ‘esistere’, ‘trovarsi’, ‘appartenere’ o è seguito da preposizione Il direttore è nel suo ufficio Le gemelle sono in camera.
Launched 4 times
The fastest way to carry out formative assessments in class JOIN FREE